BARBIERI DI SICILIA

Questo libro è il frutto di una ricerca compiuta vent’anni fa, scovando le ultime barberie non ancora travolte dalla modernizzazione nella profonda provincia dell’isola e ricavandone un reportage al confine tra fotogiornalismo e ricerca antropologica.

Nella primavera del 1991 mi trovavo in Sicilia, inviato dal magazine di un quotidiano romano per una storia di copertina da me proposta: i paesi che erano stati culla della mafia. Nella piazza di Corleone entrai per caso in una barberia per chiedere un’informazione. Non ricordo se ebbi soddisfazione in ciò che volevo sapere, ma ricordo che ebbi come una rivelazione. Avevo davanti il luogo più autentico della socialità siciliana, dove ogni sussulto della vita del paese veniva passato al pettine fine, con sorniona noncuranza, vedendo senza vedere, dicendo senza dire.

Da questa esperienza inattesa nacque l’idea di fermare il tempo con la pellicola, cogliendo, prima che fosse troppo tardi, quell’impalpabile impronta culturale, quel distillato di ‘sicilianità’ che io stesso, da siciliano, ben conoscevo e tenevo a documentare. Le riprese fotografiche, realizzate in poche settimane tra il 1992 e il 1993, hanno seguito un itinerario dettato dal caso e dall’istinto, fra barberie di città e di piccoli paesi, procedendo dall’interno alla costa per tutta la Sicilia. Una scelta che mi ha portato a contatto con realtà sorprendentemente affini dal punto di vista culturale, documentando un mondo popolare ad altissimo tasso di socialità e che rappresentava il fulcro di ogni comunità più ancora della chiesa, del corso o del circolo.

Mi hanno aiutato in questo percorso gli scritti di due grandi narratori della Sicilia di un tempo come Vincenzo Consolo e Igor Man, a cui il libro fa riferimento.

Con questo reportage volevo comunicare un messaggio semplice ma attuale. Non dobbiamo abbandonarci esclusivamente alla nostalgia per le tradizioni del passato, ma scavare e documentare con la macchina fotografica perché le varie forme delle cultura popolare possono fornirci spunti interessanti e utili anche per il presente.

«Barbieri di Sicilia» è disponibile a stampa o in versione ebook multimediale

  • Il libro stampato, 96 pagine in formato 30 x 30 cm, testo italiano/inglese, può essere acquistato su Amazon oppure scrivendo direttamente a: armando@armandorotoletti.com.
  • La versione ebook per iPad, 80 pagine in italiano, presenta tutte le foto del reportage, arricchite da nuovi testi con spiegazioni degli aspetti più curiosi e meno noti del mondo delle barberie. Inoltre contiene alcuni contributi multimediali sulla “musica da barbiere”, una mappa interattiva delle barberie e una bibliografia selezionata, spunto per studi più approfonditi.

L’ebook, a cura di Duccio Biasi, è in vendita sull’iBookstore, su Amazon e sulle principali librerie online.

1

Se vuoi essere informato sull’uscita delle nuove versioni dell’ebook scrivi ad armando@armandorotoletti.com o registrati nella mailing-list del sito, che trovi nel blog nella colonna a destra.

Libro a stampa

  • "Barbieri di Sicilia" di Vincenzo Consolo, uno dei testi scritti a commento delle foto di Armando e pubblicati nel libro
  • "Barbieri di Sicilia" di Vincenzo Consolo, uno dei testi scritti a commento delle foto di Armando e pubblicati nel libro
  • Messina, maggio 1992
  • Patti (Messina), maggio 1992
  • Patti (Messina), maggio 1992
  • Armando con Vincenzo Consolo all'inaugurazione della mostra "Barbieri di Sicilia", 2008

Ebook