Dopo quasi tre anni di lavoro al mio libro SCICLI, CITTA FELICE, tra pochi giorni, il 19agosto alle 20.30 sul sagrato della Chiesa della Consolazione, lo presenterò e ne discuterò insieme a Pietrangelo Buttafuoco, Carlo Ottaviano, lo storico Paolo Nifosì e altri amici “nuovi-sciclitani”, autori dei testi. Questa è stata la mia prima esperienza di ritratto di un paese, un paese per giunta così ricco di storia….e di bellezze architettoniche e naturali. Riflettendo su una domanda fattami recentemente da un’amica, Francesca Forni,  che mi chiedeva di fare un parallelo tra il mio lavoro di ritrattista di personaggi e quello di paesaggista, trovo che vi siano tanti punti di contatto ma quello più importante è l’incontro. Siano ritratti di persone o di paesaggi l’elemento essenziale è la qualità dell’incontro che si ha con le persone. Quella che ti permette di conoscere una realtà, individuale o collettiva, prima di fotografarla. A Scicli è stato un susseguirsi di incontri ….di grande umanità. Al punto che anch’io mi sento un “nuovo sciclitano”. Questa, per me, è stata anche una piccola sfida dal punto di vista organizzativo e produttivo. Coinvolgere il paese e buona parte delle sue forze produttive, dai ristoratori ….ai neo-sciclitani agli imprenditori che con piccole quote hanno consentito il sostenimento delle spese di produzione e stampa, rappresenta anche un modello di produzione possibile in una fase economica di grande difficoltà come questa. Chiaramente, non tutto è così felice a Scicli, il mio titolo vuole essere di buon auspicio per una realtà già così ricca di suo che avrebbe bisogno soltanto di essere meglio amministrata. Se possibile, con una maggiore partecipazione e consapevolezza dei suoi abitanti. Ringrazio tutto il paese e tutti gli gli amici che mi hanno sostenuto in questa bellissima avventura. Un grazie particolare a Dora e Bartolo Bonvento, che mi hanno quasi adottato, dandomi ospitalità ed anche… sfamandomi. La mia prossima ”avventura” è già iniziata, sto lavorando ad un progetto intorno all’Etna, presto ve ne parlerò più diffusamente. Un buon ferragosto.

Qui sotto la recensione di Marisa Fumagalli, pubblicata oggi sul Corriere della Sera a pag. 30
Recensio di marisa Fumagalli sul Corriere della Sera

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>